mercoledì 8 febbraio 2012

Lettera aperta a voi lettori : Di che parliamo?

In questi giorni di gelo e nevicate che hanno colpito spettacolarmente anche la nostra città, (che non vedeva nevicate del genere da decenni) ci siamo chiuse nel calduccio di casa a riflettere sul nostro blog che dalla Befana aveva avuto una botta di arresto..... un colpo della strega? battutaccia... ok... ci siamo fermati a pensare quale direzione prendere e che aiuto concreto potevamo dare a chi ci seguiva...
Proviamo cosi... scriveteci voi! Voi romani o voi turisti per un giorno, un week end o una settimana nella capitale. Cercheremo di consigliarvi e darvi qualche dritta per quel che ci sarà possibile!! saremo le vostre guide virtuali... un bus per arrivare al centro, il cinema dove proiettano quel film che state cercando, una strada per non perdersi tra le bellezze del centro, l'ultima palestra aperta in città e ancora  un locale o un quartiere carino per passare le vostre serate folli o quelle più rilassanti. Insieme a voi capiremo quello di cui avete veramente bisogno e cosa vi può interessare, noi faremo del nostro meglio!

martedì 20 dicembre 2011

Shopping | A Natale e non solo, per le vie di Roma


Le vie del centro e della periferia di Roma si accendono di luci e addobbi per la festività natalizia. Alberi luminosi, luci che attraversano le strade, stelle di natale, in un trionfo di rosso, blu, oro e argento che illumina le strade della capitale.

Dall’Abete addobbato di Piazza Venezia partono per Via del Corso, la via dello shopping del centro storico, le luminarie tricolore in onore dei 150 anni d’Italia. Quando noi de La Dolce vita romana siamo passati a Piazza Venezia, in una delle nostre passeggiate serali, l’albero stava per essere montato. L’abete è stato posto in Piazza nel giro di un giorno, subito dopo le discussioni sull’albero futurista di cartapesta che precedentemente era stato scelto per decorare la piazza. Quest’ultimo è stato trasferito di corsa nel quartiere dell’Eur. A noi romani, come a tutti gli italiani abituati al classico, non piaceva proprio! Certo sarebbe stato meglio pensarci prima.

Ma noi della Dolce vita romana siamo ragazze di periferia, che al centro ci andiamo  fin da adolescenti, facendo su e giù per la via. Per fare gli acquisti, soprattutto quando i grandi centri commerciali non c’erano, si sceglievano le vie più commerciali. Prezzi alla mano, tanta scelta e una passeggiata nella vera romanità: quella delle borgate, dei quartieri di città. Allora si andava ( e si va ancora oggi) sulla Via Tuscolana, che da Cinecittà, dove sono i famosi studios cinematografici, proseguiva per le numerose fermate della metro A, Subaugusta, Giulia Agricola, e via dicendo. Percorrevamo la strada a piedi  fino a Numidio Quadrato, dove per noi finivano i negozi e anche la forza di camminare. Ed è ancora così.

venerdì 16 dicembre 2011

Quartieri di Roma : San Lorenzo

Sarà perché è vicino casa, ma non ne posso fare a meno. Con i suoi tanti, piccoli e medi pub, San Lorenzo è il posto ideale per passare una serata in compagnia degli amici, senza grandi pretese, durante la settimana o nel week end. Non a tutti piace questo rione, neanche alla mia collega di blog, ma questo è il bello. Siamo a Roma e possiamo scegliere, perché ogni quartiere è diverso dall’altro!

Tra i quartieri più antichi della Capitale, San Lorenzo oggi è un quartiere giovane, il quartiere degli universitari. Anch’io da ex studentessa universitaria a San Lorenzo ci sono andata spesso e ci passo tuttora. Per lo più fuori sede, gli studenti lo scelgono per vari motivi: per la vicinanza alla sede centrale dell’Università La Sapienza, perché è ben collegata al centro di Roma e alle stazioni ferroviarie di Tiburtina e Termini e perché vi trovano tutti i servizi e gli svaghi per la sera. Un quartiere popolare, semplice e tradizionale di giorno e quartiere giovane la notte.

Una difficoltà di San Lorenzo è trovare parcheggio. Non è certo una novità per Roma, ma con un po’ di pazienza troverete un posto per la vostra automobile. Noi assidui frequentatori ci siamo arresi e abbiamo deciso di parcheggiare sempre nei vialoni di fronte al piazzale Aldo Moro dove vi è un ingresso dell’Università. Questo significa farsi un po’ di strada a piedi per raggiungere il cuore di San Lorenzo. In compagnia degli amici quella passeggiata di estate e d’inverno è sempre piacevole. Chiacchierando si sceglie dove passare la serata, che giro fare e se fermarsi un po’ in piazzetta, centro di ritrovo molto affollato.

giovedì 15 dicembre 2011

Natale 2011 | Le bancarelle di Piazza Navona



Da qualche parte dovevamo pur cominciare ed abbiamo deciso di iniziare dal Natale. Come viene vissuto da Roma e dai suoi abitanti.

Il Natale 2011 è ormai alle porte. Diciamo subito che quest’anno il clima non è proprio natalizio: tra i 15 gradi che fanno fuori e le varie “manovre” del governo, tutto sembra tranne che Natale! La crisi economica preannuncia, a noi comuni mortali, un Natale più magro e con qualche regalo in meno sotto l’albero.Non è questo il nostro problema. 

Può essere speciale anche così. Anzi per quel che ci riguarda il Natale va vissuto con lo spirito natalizio, che non è quello della corsa sfrenata al regalo introvabile o desiderato, ma quello fatto di semplici momenti. E così l’altra sera senza farci scoraggiare da tutto ciò, abbiamo deciso di fare la nostra tradizionale “capatina” a Piazza Navona, la bella piazza barocca dove campeggia l’imponente Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini. 

Beh tranquilli, lì tutto è rimasto come al solito! Come ogni anno, da fine novembre fino al giorno della Befana a colmare la Piazza e ad attirare onde di romani e turisti,  ci sono le innumerevoli bancarelle di dolci, di addobbi per l’albero e il presepe, le befane e scopette scaccia-guai, i vari giochi come il tiro a segno, le paperelle ed il famoso (almeno per noi) signore degli anelli dove se hai una buona mira e tanta costanza, puoi vincere bei premi! Al centro della piazza troviamo la giostra con i cavalli per i più piccoli,  ma anche per i grandi...tant’è che tutti gli anni merita un giro!
                                                                                                      
Una chicca che negli altri anni non avevamo notato è il banco della cioccolata, che troverete nel lato che non da sulla piazza ma che si affaccia verso Corso Rinascimento. Due euro per un buon bicchiere di cioccolata calda oppure per i più golosi, da provare, la mortadella.
Si, la mortadella!Esteriormente come quella che vende il salumiere, ma col gusto dolce del cioccolato!

Una passeggiata a Piazza Navona con gli amici nel periodo delle feste è d’obbligo. Perdersi nei vicoletti del centro e ritrovarsi nella piazza illuminata e festosa è un emozione che si conosce da piccoli e si ripete da grandi di generazione in generazione.  
Un piccolo rituale da mantenere per noi romani, una sorpresa per i turisti che scoprono nel cuore della Piazza un punto di incontro del natale romano.